salta ai contenuti

Home » Rappresentanze

Le Rappresentanze

  1. Accettazione delle domande
  2. Inoltro alle Università dell'elenco dei candidati
  3. Pubblicizzazione notizie
  4. Rilascio dei visti di ingresso
  5. Scioglimento della riserva
  6. Restituzione documenti

1. Accettazione delle domande

Ciascuna Rappresentanza riceve le domande di preiscrizione dei cittadini stranieri non dell'Unione Europea residenti nella propria circoscrizione, redatte in originale e in duplice copia, sul Modello “A”/Form “A” (versione in lingua inglese) corredate della documentazione prescritta.

In casi particolari, il Capo della Rappresentanza pu˛ accettare o meno la domanda presentata da candidati provenienti da Paesi terzi e temporaneamente residenti nella Circoscrizione di propria competenza, in base alla valutazione delle singole situazioni e tenendo conto anche del pubblico interesse.

Vengono accolte "con riserva" le domande di preiscrizione dei candidati che al momento della presentazione della richiesta di preiscrizione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico, frequentino l'ultimo anno di scolaritÓ e debbano ancora sostenere gli esami finali e - ove previsto dall'ordinamento locale - uno speciale esame di idoneitÓ accademica. La Rappresentanza italiana competente riceverÓ il titolo finale o l'attestato sostitutivo a tutti gli effetti di legge, al fine di sciogliere la predetta riserva.

Sono accettate "con riserva" le domande dei candidati che al momento della presentazione della domanda di preiscrizione ai corsi di laurea magistrale non a ciclo unico, pur avendo concluso il corso di studi, non siano ancora materialmente in possesso del relativo titolo.

Le rappresentanze Diplomatiche hanno competenza esclusiva nella predisposizione e nella finalizzazione delle dichiarazioni di valore, e tale competenza non pu˛ essere delegata agli Istituti Italiani di Cultura.

2. Inoltro alle Università dell'elenco dei candidati

Le Rappresentanze inoltrano alle sedi universitarie prescelte dagli studenti, per posta elettronica, ove possibile certificata, il foglio excel (allegato 3), contenente l'elenco dei candidati, divisi per corso di laurea e di laurea magistrale, con l'indicazione di tutte le informazioni necessarie riguardanti i singoli interessati.

Restituiscono agli studenti le domande di preiscrizione accolte, autenticate della firma e della fotografia, allegando:

A) per i corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico

B) per i corsi di laurea magistrale non a ciclo unico

La dichiarazione di valore relativa ai titoli di cui ai punti a) e b) è prodotta sul Modello L.

Copia conforme delle domande e di tutta la documentazione deve essere conservata agli atti d’ufficio della Rappresentanza per cinque anni, a disposizione delle Amministrazioni centrali.

Qualora risulti che gli Atenei abbiano pubblicizzato, unitamente all'elenco dei posti riservati per ogni singolo corso di laurea, la possibilitÓ di curare nella propria sede la traduzione dell'ulteriore documentazione di studio, le Rappresentanze, ove possibile, ne danno informazione ai candidati interessati.

Le Rappresentanze forniscono alle UniversitÓ recapito telefonico, numero di fax e indirizzo di posta elettronica cui rivolgersi, per eventuali contatti.

3. Pubblicizzazione notizie

Le Rappresentanze pubblicizzano le seguenti informazioni ricevute da ogni Università:

4. Rilascio dei visti di ingresso

Come giÓ anticipato alla Parte I par. I.5, il visto di ingresso per STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ" (visto "nazionale" di tipo "D", di lunga durata), Ŕ indispensabile per lo svolgimento delle procedure relative all'immatricolazione. Il visto per STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ" pu˛ essere rilasciato - in una sola circostanza ed esclusivamente nei termini e nei tempi previsti dalle presenti Disposizioni - soltanto per consentire l'immatricolazione in Italia degli studenti stranieri. In nessun caso Ŕ previsto il rilascio di tale tipologia di visto in favore di stranieri iscritti ad anni accademici successivi a quello di immatricolazione, nÚ sarÓ possibile rilasciare visti di reingresso a studenti immatricolati ed in attesa di rilascio di primo permesso di soggiorno in quanto ci˛ non Ŕ previsto dalla normativa vigente.

La Rappresentanza, previa acquisizione della documentazione che attesti il possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, pu˛ rilasciare tale visto d'ingresso al candidato che risulti regolarmente preiscritto secondo le procedure in vigore, - anche se "con riserva" - al fine di consentire al richiedente di sostenere l'esame di ammissione all'UniversitÓ e immatricolarsi.
Si precisa che, a coloro che risultino ammessi "con riserva" ai corsi di laurea e ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico, il relativo visto d'ingresso per STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ" (tipo D "nazionale") pu˛ essere concesso solo dopo che i medesimi abbiano presentato il diploma di maturitÓ e/o l'attestato sostitutivo a tutti gli effetti di legge e, se necessario, l'attestato di idoneitÓ accademica.

Detto visto, rilasciato secondo le procedure indicate dalla Direzione Generale per gli Italiani all'estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri ed in presenza dei requisiti economici ed assicurativi appresso specificati, dovrÓ essere di tipo "D" (nazionale) con ingressi multipli e validitÓ sempre superiore a 90 giorni (onde consentire agevolmente l'eventuale proroga del relativo permesso di soggiorno in caso di successiva immatricolazione ad un corso universitario).

Il visto d'ingresso Ŕ rilasciato, se soddisfatti tutti i requisiti e condizioni della normativa vigente, entro le date stabilite dagli appositi calendari MIUR per consentire in tempi utili l'arrivo dello studente per le prove. I periodi di validitÓ e durata del visto sono correlati al tipo di corso di laurea per il quale Ŕ stata richiesta la prescrizione e ai predetti calendari. Apposite e specifiche istruzioni operative in materia di visti (validitÓ/durata o altro), sono stabilite e diramate alle Rappresentanze diplomatico-consolari dal Centro Visti della D.G.I.E.P.M. del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Per consentire al candidato di partecipare alle prove di ammissione ed esami di lingua, se queste si svolgono in tempi anticipati rispetto ai tempi di conseguimento del diploma di maturitÓ del Paese di provenienza del candidato e/o in tempi che non consentono il perfezionamento della preiscrizione, le Rappresentanze concedono un visto di ingresso di breve durata (Visto Schengen Uniforme - VSU), accertata la sussistenza delle condizioni e requisiti previsti per tale tipologia di visto.
In tale evenienza, la Rappresentanza rilascerÓ solo successivamente, al candidato rientrato nel proprio Paese dopo aver sostenuto e superato le prove, il visto di ingresso "nazionale" per STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ" in tempo utile per l'inizio del corso di laurea. Il visto stesso potrÓ essere rilasciato solo dopo il perfezionamento della domanda di preiscrizione e l'avvenuta dimostrazione del possesso/conseguimento dell'idoneo diploma di maturitÓ e/o l'attestato sostitutivo a tutti gli effetti di legge e, se necessario, l'attestato di idoneitÓ accademica.

Lo studente che dovrÓ sostenere prove di ammissione a qualsiasi corso di laurea universitario, anticipate rispetto agli stessi calendari delle preiscrizioni, da disposizioni dei singoli atenei o dal MIUR, o comunque laddove la prescrizione non potrÓ essere ritenuta perfezionata per l'ottenimento della tipologia di visto di cui sopra (tipo "D" Nazionale STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ") richiederÓ un visto di ingresso di breve durata rapportato alle specifiche esigenze, presentando a sostegno della domanda di visto la ricevuta di iscrizione alle prove, oltre alla dimostrazione del possesso dei requisiti e condizioni previste dalla normativa Schengen che disciplina il rilascio dei visti di breve durata, sia esso richiesto per studio o per turismo

REQUISITI PREVISTI

Per ottenere il visto d'ingresso per motivi di STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ" (tipo D "nazionale") e, successivamente, del permesso di soggiorno, lo studente straniero deve dimostrare il possesso dei seguenti requisiti

Ai fini dell'iscrizione a corsi di laurea tenuti in lingua italiana, Ŕ necessaria una adeguata conoscenza dell'italiano che dovrÓ essere provata dallo studente e/o accertata dalla Rappresentanza. A tale scopo, lo straniero ai fini del rilascio del visto di ingresso per studi universitari, potrÓ dimostrare l'adeguata conoscenza della lingua italiana attraverso l'esibizione di certificazioni delle UniversitÓ per Stranieri di Siena e di Perugia, della Terza UniversitÓ degli studi di Roma, dell'UniversitÓ per Stranieri non statale legalmente riconosciuta "Dante Alighieri" di Reggio Calabria, della SocietÓ Dante Alighieri anche in convenzione con gli Istituti italiani di Cultura all'estero o altri soggetti, o di attestati di frequenza rilasciati da altre UniversitÓ che abbiano istituito corsi, ovvero di altre certificazioni/diplomi riconosciuti ai fini dell'esonero dalle prova di conoscenza della lingua italiana indicati nel capitolo primo, paragrafo I.10.
Qualora non sia possibile il conseguimento in loco della suddetta certificazione, le Rappresentanze potranno richiedere analoga certificazione rilasciata da altri soggetti operanti in loco. Nell'ipotesi in cui lo studente straniero non sia in grado di produrre tale documentazione, la sua conoscenza della lingua italiana potrÓ essere verificata dalle Rappresentanze diplomatico-consolari anche in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura - ove presenti - attraverso un colloquio o nei modi ritenuti pi¨ opportuni.

Le Rappresentanze diplomatico-consolari forniscono adeguate informazioni sulle certificazioni o sulle verifiche, di cui al comma precedente, alle universitÓ di destinazione dei candidati, affinchÚ le medesime possano valutarle, nella loro autonomia, ai fini dell'eventuale esonero dall'esame di competenza linguistica previsto in sede.

La Rappresentanza rilascia ai candidati una propria dichiarazione con la quale certifica in base a quale dei requisiti ed alla relativa documentazione probatoria, sia stato rilasciato lo specifico visto per motivi di studio "Immatricolazione UniversitÓ".

5. Scioglimento della riserva

Le Rappresentanze restituiscono agli studenti interessati all'immatricolazione ai corsi di laurea e di laurea magistrale i documenti di studio muniti dei prescritti atti consolari, entro il termine di rilascio del visto di ingresso "nazionale" per STUDIO "Immatricolazione UniversitÓ", unitamente alle domande di preiscrizione".

Qualora non sia possibile - per limiti di tempo - provvedere in tal senso, i candidati interessati sono ammessi alle prove stesse "con riserva". Le Rappresentanze, in questo specifico caso, devono comunque confermare alle UniversitÓ, via mail, l'elenco (in formato excel) dei nominativi di coloro che abbiano conseguito il titolo finale (indicando la votazione ottenuta) e/o di coloro che siano risultati idonei negli speciali esami di idoneitÓ accademica previsti per l'accesso alle UniversitÓ locali. Devono essere precisati i voti ottenuti per l'eventuale autonoma valutazione da parte delle UniversitÓ anche di tale elemento, ai fini della determinazione del punteggio complessivo per la formazione delle graduatorie. Laddove non sia previsto un voto finale la Rappresentanza ne darÓ specifica precisazione, per evitare che in alcune sedi universitarie venga assegnato d'ufficio il voto minimo.

In tale ipotesi, la documentazione Ŕ inviata dalle Rappresentanze agli studenti interessati tramite assicurata, o con altro mezzo che fornisca analoghe garanzie, entro i termini stabiliti nel calendario annuale di riferimento.

6. Restituzione documenti

Entro la scadenza fissata nel calendario annuale, le Rappresentanze restituiscono agli interessati le domande che non siano risultate conformi alle presenti norme con i documenti allegati, con lettera motivata e tramite assicurata, o con altro mezzo che fornisca analoghe garanzie, salvo che i medesimi non chiedano prima la restituzione presentandosi personalmente o dando delega a terzi.

Gli indirizzi aggiornati delle UniversitÓ italiane sono disponibili sul sito web del MIUR secondo i seguenti percorsi: pagina "UniversitÓ" > logo "Cerca UniversitÓ"; pagina "UniversitÓ" > rubrica "Atenei".