jump to contents.

Home » Studiare in Italia » Iscrizione ai corsi di studio » Cittadini UE e equiparati-UE

Study in Italy
Italian higher education for international students


Cittadini UE e equiparati-UE

Condizioni e procedure di iscrizione

Le condizioni e le procedure descritte qui di seguito si applicano sia per l'iscrizione ai corsi di studio del sistema universitario che ai corsi del settore dell'Alta formazione artistica, musicale e coreutica (sistema Afam).

  • Sei un cittadino dell'UE o equiparato-UE?
  • Possiedi i requisiti richiesti per l'ammissione al corso che hai scelto?

Per verificare se sei in possesso di tali requisiti, a seconda del tuo caso personale vai a Ammissione a corsi di studio di primo ciclo, o Ammissione a corsi di studio di secondo ciclo, o Ammissione a corsi di studio di terzo ciclo.

Se, dopo le opportune verifiche, sei in grado di rispondere affermativamente a entrambe le domande, significa che soddisfi i requisiti necessari per iscriverti, senza alcun limite di contingente o quote, al corso di studio che hai scelto; puoi dunque preparare i documenti necessari.

Documenti

Seleziona l'argomento che risponde al tuo caso personale:

up

Documenti per l'iscrizione ai corsi di primo ciclo

Prima di tutto devi selezionare il modulo di iscrizione corretto (vai a Moduli); poi puoi procedere alla preparazione dei documenti.

Qui sotto indichiamo i documenti che le istituzioni italiane generalmente vogliono ricevere in allegato alla singola domanda di iscrizione ai propri corsi di 1° ciclo. Esse tengono conto della Nota interministeriale di Indirizzo il cui testo Ŕ disponibile nel sito del Ministero dell'UniversitÓ e della Ricerca (MiUR) ai seguenti indirizzi:

  • Ministero dell'Università e della Ricerca (MiUR): università > studenti stranieri, alla pagina Disposizioni immatricolazioni 2007-2008,
  • Ministero degli Affari Esteri (MAE): politica estera >politica culturale > attività > cooperazione universitaria > iscrizione studenti stranieri.

DOCUMENTI GENERALMENTE RICHIESTI

  1. Titolo di studio:
    • Diploma italiano di scuola secondaria superiore in originale, o un documento sostitutivo legalizzato.

    • OPPURE, invece del diploma italiano
    • Titolo finale di scuola secondaria conseguito all'estero (dopo minimo 12 anni di scolaritÓ complessiva, elementare + secondaria); deve essere legalizzato (vai a Legalizzazione dei documenti e Perfezionamento documenti) e accompagnato dalla Dichiarazione di Valore emessa dalla competente Rappresentanza diplomatica italiana all'estero (vai a Dichiarazione di valore in loco).
  2. Due fotografie formato tessera, di cui una autenticata dalla Rappresentanza diplomatica italiana all'estero competente per territorio.
  3. Documenti di soggiorno
    • Copia del documento attestante l’avvenuta iscrizione all’anagrafe (cittadini UE);

    • oppure:
    • copia del permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura (solo per i cittadini non-UE legalmente soggiornanti in Italia).
  4. Traduzione in italiano dei documenti scritti in lingua straniera (vai a Traduzioni legali).

DOCUMENTI OBBLIGATORI SOLO IN CASI SPECIFICI

  • Documento attestante che hai superato la prova di idoneitÓ accademica, se questa Ŕ prevista nel Paese dove hai conseguito il tuo titolo di scuola secondaria (vai a Esami di idoneitÓ accademica).
  • Certificato che attesti gli studi accademici giÓ realizzati (corsi ed esami disciplinari); tale certificato Ŕ necessario solo in due casi:
    • se il titolo di scuola secondaria Ŕ stato conseguito al termine di un periodo inferiore a 12 anni di scolaritÓ globale (scuola elementare + secondaria);
    • oppure se si Ŕ interessati a un'eventuale abbreviazione del corso di studio italiano (in questo caso il certificato deve essere accompagnato anche da documentazione ufficiale sui programmi degli esami superati).
  • Titolo finale rilasciato da un istituto di istruzione post-secondaria; Ŕ necessario solo se il tuo diploma di scuola secondaria Ŕ stato rilasciato dopo un percorso scolastico di 10/11 anni, e se successivamente hai completato un corso di formazione a orientamento professionale invece che accademico.

NOTA

Non sei obbligato a dimostrare di aver giÓ superato le prove di selezione per la ammissione a corsi regolati da numero chiuso nel Paese estero dove hai conseguito il tuo titolo di scuola secondaria. Infatti con propria decisione autonoma l'istituzione italiana potrÓ eventualmente provvedere a organizzare tali prove in Italia.

RICORDA

  • Quando compili il modulo di iscrizione, devi citare il corso di studio prescelto con lo stesso nome con cui Ŕ inserito nel relativo elenco.
  • L'elenco dei Corsi di Laurea triennali (CL/CL3) e dei Corsi di Laurea specialistica/magistrale a ciclo unico (CLSu/CLMu) attivati dalle universitÓ Ŕ accessibile nel sito del Ministero dell'UniversitÓ e Ricerca (MiUR) alla pagina Offerta formativa (Lauree di Primo Livello).
  • L'elenco dei Corsi di Diploma accademico di 1° livello (CDA1) attivati dalle istituzioni Afam Ŕ disponibile in rete nel sito del Ministero dell'UniversitÓ e Ricerca (MiUR-AFAM) alla pagina Studenti stranieri.

up

Documenti per l'iscrizione ai corsi di secondo ciclo

Prima di tutto devi selezionare il modulo di iscrizione corretto (vai a Moduli); poi puoi procedere alla preparazione dei documenti.

Generalmente le istituzioni italiane vogliono che le singole domande di iscrizione ai propri corsi di 2° ciclo siano allegati i seguenti documenti:

  • Titolo di 1° ciclo/livello di istruzione superiore (IS) conseguito all'estero in un'universitÓ o in un'istituzione di IS non-universitaria (nel secondo caso il candidato deve essere in possesso anche di un diploma di scuola secondaria rilasciato dopo almeno 12 anni di scolaritÓ globale); il titolo di IS deve dare accesso a corsi di studio pi¨ avanzati nel sistema straniero di riferimento; il documento che lo attesta deve essere stato previamente legalizzato (vai a Legalizzazione documenti e Perfezionamento documenti).
  • Dichiarazione di valore in locosul titolo di 1° ciclo.
  • Certificato rilasciato dall'autoritÓ accademica competente che attesti le materie studiate e gli esami superati per conseguire il titolo estero (se possibile, tale certificato dovrebbe indicare il numero di crediti maturati o l'ammontare delle ore dedicate alle attivitÓ di insegnamento e studio individuale).
  • Due fotografie formato tessera, di cui una autenticata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio;
  • Documenti di soggiorno:
    • Copia del documento attestante l’avvenuta iscrizione all’anagrafe (cittadini UE);
    • Copia del permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura (solo per i cittadini non-UE legalmente soggiornanti in Italia).
  • Traduzione in italiano dei documenti in lingua straniera (vai a Traduzioni legali).

In tal modo le istituzioni tengono conto della Nota interministeriale di Indirizzo il cui testo Ŕ disponibile ai seguenti indirizzi:

  • Ministero dell'Università e della Ricerca (MiUR): università > studenti stranieri, alla pagina Disposizioni immatricolazioni 2007-2008,
  • Ministero degli Affari Esteri (MAE): politica estera >politica culturale > attività > cooperazione universitaria > iscrizione studenti stranieri.

RICORDA

  • Quando compili il modulo di iscrizione, devi citare il corso di studio prescelto con lo stesso nome con cui Ŕ inserito nel relativo elenco.
  • L'elenco dei Corsi di Laurea specialistica/magistrale - CLS/CLM (corsi biennali di 2° ciclo/livello) attivati dalle universitÓ Ŕ accessibile nel sito del Ministero dell'UniversitÓ e Ricerca (MiUR) alla pagina Offerta formativa (Lauree Specialistiche / Lauree di Secondo Livello).
  • L'elenco dei Corsi di Diploma accademico di 2° livello-CDA2 (corsi biennali di 2° ciclo/livello in arte, danza e musica) attivati dalle istituzioni Afam Ŕ disponibile in rete nel sito del Ministero dell'UniversitÓ e Ricerca (MiUR-AFAM) alla pagina Studenti stranieri.

up

Documenti per l'iscrizione ai corsi di terzo ciclo

Le universitÓ offrono varie tipologie di corsi di 3° ciclo (vai in questo stesso sito alla sezione Nuovi corsi e titoli universitari).

Per quanto riguarda il sistema Afam, varie istituzioni hanno giÓ attivato corsi del 3° ciclo quali Corsi Master o Corsi di Perfezionamento; soltanto alcune invece hanno iniziato attivitÓ e studi di dottorato di ricerca.

Per informazioni specifiche sia sui corsi di studio disponibili che sulla documentazione richiesta per l'iscrizione occorre rivolgersi alle singole istituzioni, segnaliamo che:

  • la banca dati delle universitÓ italiane completa di tutti gli indirizzi postali e internet si pu˛ consultare alla pagina Cerca universitÓ (clicca su "Cerca" sotto la voce "Strutture", nella nuova pagina clicca sulla freccia di "Atenei");
  • gli elenchi delle istituzioni Afam completi di indirizzi postali e siti internet sono disponibili alla pagina Istituzioni (seleziona la tipologia di istituzioni che ti interessa dal menu sulla sinistra del video).

Generalmente le istituzioni italiane di istruzione superiore (IS) richiedono i seguenti documenti in allegato alla singola domanda di iscrizione ai propri corsi di 3░ ciclo:

  1. Titolo di IS conseguito all'estero in un'universitÓ che dia accesso agli studi di Dottorato/PhD nel sistema straniero di riferimento; il documento che lo attesta deve essere stato previamente legalizzato (vai a Legalizzazione documenti e Perfezionamento documenti).
  2. Dichiarazione di valore in loco relativa al titolo estero di IS;
  3. Due fotografie formato tessera, di cui una autenticata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio;
  4. Documenti di soggiorno:
    • Copia del documento attestante l’avvenuta iscrizione all’anagrafe (cittadini UE);
    • Copia del permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura (solo per i cittadini non-UE legalmente soggiornanti in Italia).
  5. Traduzione in italiano dei documenti in lingua straniera (vai a Traduzioni legali).

In tal modo le istituzioni tengono conto della Nota interministeriale di Indirizzo il cui testo Ŕ disponibile ai seguenti indirizzi:

  • Ministero dell'Università e della Ricerca (MiUR): università > studenti stranieri, alla pagina Disposizioni immatricolazioni 2007-2008,
  • Ministero degli Affari Esteri (MAE): politica estera >politica culturale > attività > cooperazione universitaria > iscrizione studenti stranieri.

up

Presentazione delle domande

Contatta la Segreteria Studenti (o la Segreteria Studenti Stranieri) dell'istituzione che hai scelto per controllare se rispetti tutti i requisiti previsti per l'iscrizione, vale a dire sia le condizioni generali decise a livello nazionale (modulo si iscrizione, scadenza per la presentazione del modulo, documentazione da allegare ecc.) che quelle stabilite da ciascuna istituzione (date e scadenze delle prove di ammissione, se previste, livello richiesto di conoscenza dell'italiano, ecc.).

Ti ricordiamo che:

  • la banca dati delle universitÓ italiane completa di tutti gli indirizzi postali e internet si pu˛ consultare alla pagina Cerca universitÓ (clicca su "Cerca" sotto la voce "Strutture", nella nuova pagina clicca sulla freccia di "Atenei");
  • gli elenchi delle istituzioni Afam completi di indirizzi postali e siti internet sono disponibili alla pagina Istituzioni (seleziona la tipologia di istituzioni che ti interessa dal menu sulla sinistra del video).

Dopo esserti assicurato che i tuoi titoli soddisfano i requisiti previsti, e dopo aver preparato la documentazione secondo le indicazioni ricevute, puoi presentare domanda di iscrizione e relativi allegati direttamente alla segreteria studenti dell'istituzione prescelta.

up

Visto d'ingresso, permesso/titolo di soggiorno, assistenza sanitaria

Cittadini UE e equiparati-UE

  • Il visto non Ŕ necessario; possono entrare in Italia con passaporto o documento di identitÓ valido e hanno diritto a soggiornare in Italia per motivi di studio o lavoro per il tempo necessario;
  • Devono richiedere l’iscrizione anagrafica (per maggiori informazioni vai a Titolo di soggiorno);
  • Hanno diritto alla stessa assistenza sanitaria che ricevono nel loro paese di origine; perci˛ prima di partire si devono procurare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia-TEAM.

Cittadini non-UE legalmente soggiornanti in Italia

  • Devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno rilasciato per motivi di lavoro o di famiglia (vai a Legislazione sull'immigrazione).
  • Hanno diritto agli stessi servizi di assistenza sanitaria e sociale e previsti per i cittadini italiani e comunitari.

up